Questo sito utilizza cookie. Proseguendo la navigazione si acconsente all'utilizzo. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.

World No.1 Typewriter

World No.1

Anno di produzione: 1886

Nazione provenienza: USA

Inventore: John Becker di Boston

Produttore: Typewriter Improvement Co.

Era una macchina per scrivere ad indice a basso costo quindi una valida alternativa alle standard. I segni grafici si trovano in ordine alfabetico su una striscia semi-circolare sottile al di sopra della barradi  avanzamento e sono fissati a una striscia di lamiera di ottone dotata di fori. La striscia è messa in movimento da un indicatore la cui manopola è situata anteriormente alla scala di posizionamento semi-circolare. I segni riportati su questa scala corrispondono in ordine inverso a quelli del disco porta caratteri. Una volta avvenuto il posizionamento di un segno grafico con  la  mano destra, la mano sinistra premerà una staffa per ottenere l'impronta del segno stesso. Contemporaneamente il  meccanismo di pressione verrà spostatoverso destra dello spazio di una lettera. La staffa ha una triplice azione: abbassandosi provoca il movimento laterale di tutto l'apparecchio di stampa; è in collegamento con un dispositivo regolabile in profondità che, a sua  volta, premendo sulla staffa, va a posizionarsi nel foro del disco d'ottone; preme contemporaneamente sul carattere elastico, situato al di sotto, che viene portato in posizione di stampa mediante la leva posta sulla  scala di posizionamento. La staffa consente anche di ottenere gli spazi fra le singole parole. A questo scopo, sul lato sinistro, accanto alla manopola del rullo, è situata una  piccola piastra a canna che lavora unicamente ad un dispositivo di blocco. La pressione esercitata sulla  piccola piastra a canna fa in modo che non vengano stampate lettere ma che venga spostato ugualmente tutto il meccanismo verso destra dello spazio di una lettera. L'inchiostrazione avviene tramite due tamponi coloranti che vengono sfiorati dalla striscia recante i  segni  grafici. L'impronta del segno avviene su una guida metallica piatta che ha la larghezza delle lettere. Il modello è dotato anche di ruota di bloccaggio per un'interlinea regolare e di un campanello.

La World Modello 1 aveva  solamente le maiuscole e costava  35 R.M.
La World Modello 2 poteva scrivere anche lettere minuscole e veniva venduto  a 60  R.M., più tardi a 75.


Questa macchina venne venduta, a suo tempo, nel Reich con il nome di Boston.

Nella pubblicità era definita dal suo rappresentante:  "macchina insostituibile per chi soffre di crampo dello scrivano"